Zea Universe il tuo benessere store di fiducia

Vieni a trovarci
nel nostro negozio

Oli, burri e oleoliti in cosmesi
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Componenti fondamentali nella cosmesi

Nell’alabastron, una piccola boccetta porta profumo inventata dagli egizi e che faceva parte del corredo funerario si conservavano oli profumati fin dal 4° millennio a.C.

Gli oli nell’antichità erano composti da olio di oliva altri oli vegetali e vari profumi e sono stati rinvenuti ben conservati fino ai nostri giorni. Potremmo considerarli degli oleoliti ante litteram. L’oleolito infatti è composto da oli vegetali nei quali vengono messe a macerare erbe officinali i cui principi attivi vengono ceduti all’olio, e sono un ottimo materiale di partenza per produrre creme o unguenti, possono essere usati come oli da massaggio o per applicazioni topiche.

 

OLIO D’OLIVA: tesoro mediterraneo

La pianta dell’olivo, e quanto da essa deriva, costituisce la pietra miliare della storia dei costumi sociali dell’uomo nel mediterraneo , è stato venerato nei secoli ed ancora oggi viene considerato un albero sacro.

La pianta è originaria della Siria e si è diffusa nel mediterraneo grazie ai Fenici, Etruschi prima e Romani in seguito contribuirono alla nascita dell’ulivicoltura.

L’aura di sacralità dell’olivo passa per l’Antico Egitto, dove veniva usato per l’imbalsamazione mentre la mitologia greca ci narra che questa pianta fu donata agli uomini dalla dea Minerva in persona. Con ramoscelli d’ulivo era cinto il capo degli eroi, il talamo nuziale di Ulisse e Penelope era costituito da un tronco di ulivo.

Adamo fu seppellito sul monte Tabor, sulla sua tomba nacque una pianta di ulivo il cui seme proveniva dal paradiso terrestre. L’olivo è anche segno biblico di pace e di nuova alleanza fra Dio e l’Uomo: dopo il diluvio la colomba reca un ramoscello di questa pianta, simbolo quindi di rigenerazione della vita sulla terra.

Gesù prima di salire sul Golgota pregherà sul monte degli ulivi. Battesimo ed estrema unzione sono i due sacramenti cristiani che ricorrono all’uso dell’olio e alla segnatura che con esso consacra al servizio divino.

L’olio di oliva era usato come fonte di luce perpetua nei templi. Nella lucerna ,il mezzo più antico per l’illuminazione, l’olio veniva bruciato per mezzo di uno stoppino.

Con una simile ricchezza di significati l’olio non poteva non diventare una fonte di ricchezza e di civilizzazione come abbiamo visto l’importanza economica e la sacralità dell’ulivo furono tramandate per “osmosi” in tutto il mediterraneo.

Il frutto di questo albero, l’oliva, è una drupa (frutto carnoso con una parte esterna sottile – l’esocarpo membranoso o buccia-, una parte centrale carnosa -il mesocarpo carnoso e succoso o polpa-, ed una parte interna legnosa (endocarpo legnoso o nocciolo), che contiene al suo interno un solo seme osseo.

La particolare consistenza dell’olio che non è né liquido né solido ma ha una fluidità caratteristica che lo colloca a metà tra materia e spirito lo rende un mezzo “intermedio” di collegamento trai due poli della nostra esistenza.

La piacevole tonificante azione che l’olio esercita sul nostro corpo, quando con il massaggio ne penetra i tessuti donando elasticità e vigore, illumina il significato profondo che nel linguaggio biblico e nella liturgia dei segni ogni unzione sacramentale esprime.

 

Molte altre piante ci regalano pregiati oli vegetali usati nella cosmetica più fine e per i massaggi:

 

OLIO DI MANDORLE DOLCI: un altro tesoro celato in un frutto

Un altro olio conosciuto per la sua delicatezza e impiegato da secoli nella cosmesi è quello ricavato dalla spremitura a freddo delle mandorle dolci. La mandorla ha ispirato fin dall’antichità simboli divini perché essa interpreta l’essenza umana velata dall’apparenza, ovvero l’anima. Non è facile infatti raggiungere la polpa di questo frutto, si deve prima aprire il mallo verde e carnoso, poi rompere il guscio e infine levare la pellicina dentro la quale apparirà il frutto denso di oli e di aromi.

Rompere il guscio della mandorla significa, nelle antiche tradizioni, giungere alla fine del cammino che conduce a scoprire il tesoro che è in noi. Già Mattioli aveva osservato che l’olio di mandorle,è ammorbidente e rassodante, in grado di combattere le smagliature, ancora oggi viene usato come prevenzione in gravidanza. L’olio di mandorle dolci è adatto ad ogni tipo di pelle, attenua il prurito in caso di morbillo, varicella ed eczema, penetra bene negli strati profondi ove rilascia i suoi principi attivi. E’ indicato anche per capelli sfibrati e opachi e per detergere il viso.

OLIO DI JOJOBA – Si ricava dal frutto di una pianta del deserto, è una cera liquida seborestitutiva, equilibrante della pelle sia grassa che secca. Possiede una leggera protezione solare.

OLIO DI GERME DI GRANO – Antiossidante, protegge la pelle dagli agenti esterni, ricco di vitamina E ed altre preziose sostanze enzimatiche, utilizzato anche per usa interno.

OLIO DI ROSA MOSQUETA – Ricavato dai semi della Rosa canina, ricco in acidi grassi. Ha proprietà rigenerative, antirughe e antismagliature. E’ indicato per il trattamento delle cicatrici.

OLIO DI AVOCADO – Ricavato dal nocciolo del noto frutto tropicale possiede proprietà anti-aging ed è restituivo per le pelli molto secche da usare doposole o come impacco settimanale.

OLIO DI NEEM – Il cui nome deriva dalla dea indù Neemari, viene estratto dai semi spremuti a freddo della Azadirachta indica (dal persiano “albero libero” o “liberatore dalle malattie”). In cosmetica viene utilizzato per le sue proprietà antisettiche, idratanti, rigeneranti e ristrutturanti. Protegge la pelle ed opera per lenire l’irritazione, la desquamazione e le lesioni. Ricco di acidi grassi polinsaturi. I primi scritti medici sanscriti riferiscono dei benefici dei frutti, semi, olio, foglie, radice e corteccia del Neem il cui uso risale a 4500 anni fa.

OLIO DI BORRAGINE – Olio estratto per spremitura a freddo dai semi della Borago officinalis, ricco di acidi polinsaturi, conferisce alla pelle quegli apporti vitaminici che la rendono giovane ed elastica. Da utilizzare sul viso e sul corpo ogni volta che la pelle ha subito aggressioni da agenti esterni per la sua azione riparatrice e protettiva.

 

Burri vegetali

BURRO DI KARITE’ – Shea, Galam, Bambrite sono i nomi di un albero (Butyrospermum parkii) di 15 mt di altezza e 1 mt di diametro dal cui frutto si ricava per pressione a freddo un burro caratteristico, di colore bianco-avorio,dalle proprietà emollienti, cicatrizzanti, antiossidanti e lenitive.

BURRO DI CACAO – Si ottiene per spremitura a caldo dai semi del Teobroma cacao. Presenta caratteristiche in solite per i grassi come la durezza e la fragilità che lo rendono adatto a preparazioni cosmetiche come rossetti e stick per labbra. E’ poco untuoso al tatto, dall’odore (e sapore) gradevole, ossida con difficoltà.

 

Gli oleoliti

OLIO DI CALENDULA – Ottenuto esponendo ai raggi del sole per 15 giorni i petali di Calendula officinalis in olio vegetale. E’ un eccellente antinfiammatorio e lenitrivo della pelle, cicatrizzante per ferite, tagli e bruciature, è indicato anche in paidocosmesi (cosmesi per bambini).

OLIO DI ARNICA – Ottenuto per infusione solare dalla macerazione dei fiori di Arnica montana in olio vegetale. E’ un rimedio popolare particolarmente indicato per contusioni, distorsioni e traumi. E’ un olio particolarmente indicato per gli sportivi per la sua azione decongestionante.

OLIO DI IPERICO – L’olio di Iperico è un efficace antisettico per pelli miste ed impure, grazie alle sue proprità antinfiammatorie, rinfrescanti e cicatrizzanti. Anche le pelli secche, screpolate ed atoniche possono beneficiare dell’azione riequilibrante che questo olio ha sulla cute. L’uso dell’olio di Iperico va limitato ad applicazioni serali perchè può provocare fotosensibilizzazioni soprattutto in soggetti di carnagione chiara.

a cura di Miriam Baroni

 

Per saperne di più
non esitare a scriverci

Leggi anche

Rimedi naturali

Antiallergici naturali

Sempre più persone soffrono di problematiche allergiche. Un’allergia può essere definita come la risposta “esagerata”, dell’organismo

Per avere informazioni non esitare a scriverci.
Sede Centrale Anguillara S.
Affiliato Bracciano
Per avere informazioni non esitare a scriverci.
Sede Centrale Anguillara S.
Affiliato Bracciano
Home
Chi Siamo
Il Negozio
Perchè Zea
Vetrina
Le Tisane
Cosmesi Botanica
Cosmesi Biologica
Gli Integratori
I Nostri Ingredienti
Consigli di benessere
Le Ricette di Zea
Cosmesi
Rimedi Naturali
Alimentazione
Account
spedizioni
Pagamenti accettati
Termini e condizioni
Per avere informazioni non esitare a scriverci.