Zea Universe il tuo benessere store di fiducia

Vieni a trovarci
nel nostro negozio

L’estetica del volto e del decolletè
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Detergere, idratare, fotoproteggere

Nell’ambito del ringiovanimento del viso, è bene fare chiarezza sulla strategia più giusta da adottare, affinché le aspettative siano realistiche, i risultati durevoli e, soprattutto, l’immagine non venga deturpata dall’insulso adeguarsi a canoni estetici fuorvianti.

In primis la “manutenzione ” estetica comincia nella nostra quotidianità, nel trattare la cute in modo appropriato, secondo tre atti elementari, ma indispensabili a qualunque età: detergere, idratare, fotoproteggere. Il resto, salvo patologie dermatologiche da curare…è superfluo.

La detersione, effettuata al mattino ed alla sera, mira ad eliminare i residui chimici dei prodotti usati per il trucco e le sostanze inquinanti che si depongono sulla cute nel corso della giornata. Un detergente non equivale ad un altro, nè sarà il prezzo la discriminante per la scelta appropriata non è “ciò che costa di più il prodotto migliore in senso assoluto.

Sarà la tipologia della nostra cute a decidere cosa è giusto utilizzare affinchè non venga danneggiata da un atto apparentemente così scontato. Infatti una detersione aggressiva su di una pelle non compatibile può privarla del film idrolipidico di protezione che , se rispettato ed opportunamente conservato, la preserva dai danni dell’inquinamento, del tempo, dei raggi del sole.

Una pelle pulita deve poi essere perfettamente idratata affinchè risulti elastica,lucente,vellutata…e qui comincia la confusione tra le proposte suggestive ed ingannevoli che il mercato sforna in un bombardamento incessante che genera solo confusione, in realtà se la cute è tendenzialmente seborroica, con osti follicolari dilatati, l’atto della idratazione deve essere mirato assolutamente a prodotti che non incrementino la componente sebacea, ma preservino esclusivamente la componente idrica: una crema, con un tasso anche minimo di lipidi, occluderebbe i pori innescando il perverso meccanismo del comedone o “tappo” di sebo che è pronto ad infettarsi al minimo stimolo, generando così una infiammazione diffusa dei follicoli che conferiscono alla pelle un aspetto sgradevole, irregolare e discontinuo al tatto.

Viceversa, una cute con scarsa componente lipidica, va reintegrata, affinché non desquami, non diventi secca e ruvida e comunque vulnerabile.

Non dimentichiamo la fotoprotezione: a tutti è noto che i raggi ultravioletti generano danni a livello strutturale nella cute fotoesposta, le macchie cutanee sono solo l’aspetto più macroscopico, i processi di elastosi e di ispessimento delle fibre collagene sono silenti, ma non meno importanti. I raggi UVA producono il loro effetto anche quando piove, non solo quando ci esponiamo consapevolmente al sole.

Quindi FOTOPROTEZIONE sempre. Ma quale? Quanti prodotti circolano accreditati da pubblicità più o meno accattivanti? E dopo aver deterso,idratato. non possiamo sbagliare la qualità del prodotto che deve mettere al riparo la nostra cute quotidianamente.

Ecco il suggerimento: impariamo a conoscerla la nostra pelle, a classificarla , a rispettarla senza consegnarla all’ultima illusoria novità che l’industria ha partorito, senza diventare pedine di un business a cui ci invitano le fascinosissime modelle che pubblicizzano “i miracoli”dell’ultima ora.

Conosci veramente la tua pelle? Noi,si!! Controllo scientifico per un programma personalizzato

Un check up che misuri il tasso di idratazione, di sebo, il ph, la sensibilità e la reattività è il primo atto indispensabile per intraprendere un percorso conservativo e consapevole per l’estetica del nostro viso…poi si può andare avanti.

Solo dopo una attenta valutazione della morfologia, dello stile di vita, dei parametri anagrafici e delle caratteristiche genetiche, si può procedere alla formulazione di un programma che miri a valorizzare le caratteristiche del soggetto in esame, a ristrutturare le aree “usurate”, a rimuovere eventuali disagi, in ossequio a canoni assolutamente soggettivi non improntati a “modelli” di tendenza.

Il medico estetico divide il viso essenzialmente in tre comparti: il terzo superiore (fronte occhi ), la zona centrale (zigomi,area naso-geniena) terzo inferiore (labbra mento, contorno dell’ovale, collo e decolletè).

Il consiglio di fondo è comunque di iniziare con una biorivitalizzazione: si iniettano sostanze che stimolano i fibroblasti a produrre proteine collageniche, oltre a migliorare l’ossigenazione tissutale grazie a meccanismi di neoangiogenesi si invita il tessuto a dare fondo a tutte le sue risorse per partecipare attivamente a questo processo di rinascita .

L’intensità dello stimolo è correlato alla tipologia della sostanza utilizzata (acido ialuronico, aminoacido, vitamine, acido polilattico) e la scelta del prodotto è intimamente connessa alla situazione di partenza.

 

TERZO SUPERIORE DEL VISO

In questo distretto prevalgono le rughe correlate alla mimica del soggetto e il trattamento di elezione si effettua con la tossina botulinica.

Se ne parla tanto e tanto a sproposito, in realtà pochi conoscono l’argomento e molti si avventurano nell’utilizzo di una sostanza che al momento è la “pietra angolare” dei trattamenti estetici. Costituisce la procedura cosmetica più utilizzata negli USA .

La sua introduzione ha rivoluzionato l’approccio medico agli interventi al volto e gode di una casistica ampia e qualificata, la manegevolezza è assoluta e sicura se opportunamente utilizzata per le rughe della glabella, della fronte, del contorno occhi , stempera gli eccessi e modula le espressioni del viso, conferendo tratti armonici e sereni.

Va ricordato che tale sostanza si utilizza in medicina estetica con successo anche per l’iperidrosi: l’ eccesso di sudorazione ascellare, palmare e plantare.

La tossina botulinica è utilizzata a scopo terapeutico già dal 1970 , approvata dal FDA americano nel 1989 , è approdata all’uso estetico nel 1990 :in questo lungo arco temporale la semplicità di applicazione, la bassissima incidenza di effetti collaterali e la reversibilità del suo effetto ne hanno decretato un successo senza precedenti ed un utilizzo tranquillo da parte del medico che sa esattamente cosa può promettere ai propri pazienti.

 

TERZO MEDIO DEL VISO

In questa area è fondamentale inquadrare la tipologia del viso in esame : le caratteristiche dell’osso zigomatico, l’eventuale caduta dell’area naso-geniena, magari per dimagramenti esagerati, per fenomeni di riassorbimento dell’osso mascellare dovuto alla perdita di elementi dentari, la presenza di occhiaie più o meno marcate o la accentuazione della “valle delle lacrime” una depressione che, in continuità con le occhiaie, conferisce un aspetto triste e cadente.

Concordando col paziente modi e tempi, il nostro compito è di riportare sul volto la freschezza perduta…senza stravolgere le caratteristiche morfologiche, perché se le aspettative sono di un cambiamento delle proprie caratteristiche somatiche ..il medico estetico DEVE dire NO!

Comunque abbiamo una gamma vastissima di prodotti tra cui scegliere per il trattamento di questa area: filler a base di acido ialuronico, collagene, fosfato tricalcico, sostanze di spessore variabile da utilizzare in rapporto al caso in esame. Il comune denominatore è che sono tutte sostanze riassorbibili ed esenti da potenziali reazioni allergiche ,quindi possono essere usate senza rischi di effetti collaterali.

L’acido ialuronico è un mucopolisaccaride naturale dell’organismo. Il connettivo della pelle è formato dal 63% di acqua, dal 32% di collagene e dall’ 1% di acido ialuronico. Nel derma regola la idratazione ed il turgore , determinandone l’impalcatura tridimensionale.

Il collagene largamente rappresentato nel derma, diminuisce con gli anni , determinando la formazione di rughe, pieghe, perdita dei contorni del viso che appare stanco ed invecchiato. Il collagene iniettabile di ultima generazione, ha eliminato tutti i rischi di ipersensibilità , propri di quello usato un tempo, di origine bovina, perché prodotto con una nuovissima tecnologia basata su un processo biochimico naturale denominato glicosilazione, approvato dal FDA americano.

Il fosfato tricalcico è una novità assoluta , poiché è associato ad acido ialuronico e coniuga l’effetto filler di questo ,con l’effetto ristrutturante del primo, comunque biodegradabile e bioriassorbibile.

 

TERZO INFERIORE DEL VISO E DECOLLETE’

A livello del terzo inferiore del viso gli inestetismi più frequenti includono la presenza di rughe periorali, l’abbassamento della commessura orale con assottigliamento del vermiglio e delle colonne filtrali, l’assottigliamento delle labbra, gli angoli della bocca cadenti e pieghe labio-mentoniere. Il decolleté appare spesso solcato da linee sottili, vere e proprie increspature, iperpigmentato o macchiato. La valutazione delle cause che producono questi inestetismi deve essere attenta e scrupolosa; l’approccio sarà multidisciplinare, attuando in sinergia le metodiche di rivitalizzazione, di riempimento, di ridefinizione dei contorni, combinate insieme per una ottimizzazione del risultato finale che mira a rimuovere o quantomeno attenuare quelle alterazioni che incidono, spesso negativamente, sulle capacità relazionali del paziente.

A questo punto, e torniamo all’inizio, una gestione oculata della pelle nel quotidiano, l’assunzione mirata di integratori che supportino dall’interno ed antagonizzino i processi di ossidazione e di formazione dei radicali liberi che sono alla base dello scadimento funzionale ed estetico del nostro organismo, concorreranno a potenziare l’effetto dei trattamenti estetici prolungandone i benefici nel tempo.

a cura della dott.ssa Marina Trombetti
Per saperne di più
non esitare a scriverci

Leggi anche

Rimedi naturali

AntiZanzare naturali

Zanzare, mosche e altri insetti fastidiosi nella stagione calda possono essere allontanati con l’aiuto delle piante

Le ricette di Zea

Involtini di lattuga

Un piatto vegetariano per tutte le stagioni. Ingredienti: 200 gr di foglie di lattuga 250 gr

Per avere informazioni non esitare a scriverci.
Sede Centrale Anguillara S.
Affiliato Bracciano
Per avere informazioni non esitare a scriverci.
Sede Centrale Anguillara S.
Affiliato Bracciano
Home
Chi Siamo
Il Negozio
Perchè Zea
Vetrina
Le Tisane
Cosmesi Botanica
Cosmesi Biologica
Gli Integratori
I Nostri Ingredienti
Consigli di benessere
Le Ricette di Zea
Cosmesi
Rimedi Naturali
Alimentazione
Account
spedizioni
Pagamenti accettati
Termini e condizioni
Per avere informazioni non esitare a scriverci.