Zea Universe il tuo benessere store di fiducia

Vieni a trovarci
nel nostro negozio

Con il cambio di stagione l’umore si altera, cosa fare?
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Possono essere tanti i motivi per avvertire una variazione del tono dell’umore, a volte si può parlare di lieve depressione un disturbo spesso trascurato o tenuto nascosto ma che affrontato in tempo può essere tranquillamente risolto.

Una depressione, anche lieve, presenta dei sintomi caratteristici ed un trattamento adeguato porta alla guarigione nella maggior parte dei casi.

Bisogna prenderne coscienza ed affrontarla in maniera costruttiva. E’ però un disturbo difficile da diagnosticare e non va confusa con le normali sensazioni di cattivo umore o “morale a terra” che possono manifestarsi, in determinati periodi, in ogni persona con le “fisiologiche” vicende della vita.

Il National Institutes of Health descrive così i sintomi della depressione:

  • – umore sempre triste o “senso di vuoto”
  • – assenza di piacere nelle attività comuni, compreso il sesso
  • – poca energia, stanchezza e senso di “rallentamento”
  • – disturbi del sonno (insonnia o ipersonnia, risveglio anticipato)
  • – disturbi legati all’alimentazione (perdita di peso e dell’appetito o aumento di peso)
  • – sensi di colpa, di inutilità, di impotenza
  • – pensieri di morte o di suicidio, tentativi di suicidio
  • – irritabilità
  • – eccessi di pianto
  • – indolenzimenti e dolori cronici resistenti ad ogni trattamento

Per una persona sana è comunque normale provare uno o più di questi “sintomi” in seguito a determinate situazioni, ma se almeno 4 di questi si manifestano contemporaneamente e per più di due settimane consecutive, oppure se questi sintomi vanno ad interferire con la vita familiare e lavorativa, può diventare opportuna una diagnosi medica.

I sintomi di depressione nell’ambito del lavoro possono avere le seguenti caratteristiche: minore produttività, problemi di natura etica, mancanza di senso della collaborazione, problemi di sicurezza, incidenti, assenteismo, ripetute lamentele di continua stanchezza, indolenzimenti e dolori inspiegabili, abuso di alcool o di droghe.

La difficoltà della diagnosi Abbiamo detto che non è facile diagnosticare in modo corretto una forma di depressione ed i fattori che possono complicare la diagnosi sono rappresentati anche dal fatto che, nell’immaginario collettivo, la depressione è spesso considerata, a torto, una malattia mentale della quale vergognarsi. La conseguenza dell’atteggiamento da parte dei familiari è quella di “nascondere” il problema mentre il malato spesso “nega” la diagnosi, non la accetta e ritarda così l’inizio di una terapia adeguata. La mente umana ha il potere di negare l’esistenza di situazioni ritenute “scomode” per questo risulta molto difficile riconoscere la propria depressione o quella dei familiari più vicini. Spesso la depressione viene trascurata o ignorata con alibi del tipo “…è la vecchiaia…”, ….è un periodo di crisi ….”, “….mi sento giù perchè sono stressato….”, tutte frasi che possono celare appunto una forma depressiva.

In realtà la depressione va considerata “semplicemente” come un disturbo scatenato da un evento particolarmente negativo o dovuta ad alterazioni biochimiche che portano ad un malfunzionamento dei neurotrasmettitori. In ambedue i casi la medicina ha il rimedio e il fattore fondamentale che segna concretamente l’inizio della cura è il “prendere coscienza” del problema ed affrontarlo.

I possibili rimedi

Affrontare il proprio stato di malessere nell’insieme di tutti i sintomi, ipotizzare e valutare un possibile stato depressivo. Questo passo, che deve essere fatto dal paziente, segna l’inizio della guarigione, sarà poi il medico a fare una diagnosi esatta e a consigliare il rimedio più adeguato.

Le “armi” per combattere la depressione possono essere molteplici, ogni persona può trovare quella più idonea al proprio caso. Si possono riunire in 3 grandi gruppi: TERAPIA PSICOLOGICA, RIMEDI FARMACOLOGICI, RIMEDI NATURALI.

TERAPIA PSICOLOGICA aiuta la persona a guardare il mondo con un’ottica diversa. E’ basata sul dialogo fra paziente e terapeuta e l’obiettivo è quello di rianalizzare la propria vita in maniera meno pessimistica. Scegliere di affidarsi a questo tipo di terapia può rappresentare già un grande passo e in alcuni casi può essere sufficiente per ritrovare il benessere e per evitare di ricorrere alla terapia farmacologia.

RIMEDI FARMACOLOGICI con i farmaci antidepressivi è mirata al ritrovamento dell’equilibrio biochimico per un corretto funzionamento dei neurotrasmettitori. Deve essere il medico a prescrivere la terapia più idonea e a monitorarne la durata e l’efficacia. Le dosi e gli effetti collaterali di questi farmaci possono variare moltissimo da paziente a paziente, solo il medico può quindi valutare, dopo un attento esame dei primi risultati, la durata della terapia ed il dosaggio ottimale o, nel caso, cambiare molecola fino a trovare quella con il miglior rapporto “effetti collaterali/beneficio” per ogni paziente.

In alcuni casi può essere necessario assumere questi farmaci per lunghissimi periodi, l’importante è che la terapia venga sempre monitorata da un medico. Il paziente non deve MAI cambiare di propria iniziativa le dosi del farmaco perchè potrebbero acutizzarsi gli effetti collaterali o peggiorare significativamente lo stato depressivo rendendo vani mesi o addirittura anni di terapia.

RIMEDI NATURALI possono essere molteplici, fra le piante medicinali che sviluppano maggiormente la loro azione nell’ambito della modulazione del tono dell’umore possiamo citare IPERICO, GRIFFONIA, ASWAGANDA. Queste possono essere assunte sotto forma di estratti secchi, tinture madri, in forma di monocomponente o in sinergia con altre principi attivi. Questi possono essere assunti anche in automedicazione ma mai se si stanno assumendo già dei farmaci antidepressivi, una raccomandazione è quella di non eliminare o abbassare il farmaco antidepressivo senza il controllo medico. Queste piante medicinali sono degli buoni rimedi nelle depressioni lievi o iniziali e nei casi di alterazioni del tono dell’umore. Non assumere in automedicazione per più di 6-8 settimane in assenza di miglioramenti.

Leggi anche L’IPERICO: IL FIORE CHE AIUTA A SORRIDERE ALLA VITA

 

Per saperne di più
non esitare a scriverci

Leggi anche

Rimedi naturali

Perchè amare il tuo microbiota

Il microbiota è l’insieme dei microrganismi che compongono la flora batterica intestinale: un’organizzazione evoluta, unica e

Cosmesi

Quali sono i vantaggi dell’epilazione berbera?

Le ultime tendenze ecologiche portano a cercare l’ecosostenibile in tutto quello che si fa quotidianamente. Questo riguarda anche la bellezza femminile, che infarcita com’è di prodotti chimici, ha bisogno di ritrovare metodi più naturali e più salutari.

Per avere informazioni non esitare a scriverci.
Sede Centrale Anguillara S.
Affiliato Bracciano
Per avere informazioni non esitare a scriverci.
Sede Centrale Anguillara S.
Affiliato Bracciano
Home
Chi Siamo
Il Negozio
Perchè Zea
Vetrina
Le Tisane
Cosmesi Botanica
Cosmesi Biologica
Gli Integratori
I Nostri Ingredienti
Consigli di benessere
Le Ricette di Zea
Cosmesi
Rimedi Naturali
Alimentazione
Account
spedizioni
Pagamenti accettati
Termini e condizioni
Per avere informazioni non esitare a scriverci.